Uno studio pubblicato dall’ENEA pochi giorni fa registra la diminuzione delle emissioni dei cinque principali inquinanti identificati dall’UE: biossido di zolfo, monossido di carbonio, ossidi di azoto, composti organici colatili non metanici e polveri sottili. Nonostante ciò siamo ancora lontani dal raggiungimento dei limiti previsti dalla direttiva NEC dell’Ue sui tetti alle emissioni al 2030. CLICCA QUI per leggere l’articolo integrale sul sito dell’Enea.

 

Polveri sottili, le criticità restano. Renueva